Luglio 20, 2014

Comunicato stampa: TROFEI MOTOESTATE ROUND 3 FRANCIACORTA

Spettacolo a Franciacorta con i Trofei Motoestate e Master Cup che hanno regalato una domenica ad alto livello di show con oltre 190 piloti in pista. I due tornei più longevi e storici d’Italia hanno dato vita ad un weekend di gare da cardiopalma e soprattutto hanno gettato le basi per una collaborazione tra gli organizzatori, che per il 2015  si sono impegnati a realizzare un progetto comune al fine di stimolare il rilancio del motociclismo. 

Il pubblico accorso sugli spalti del Franciacorta Circuit ha confermato quanto piacciano il motociclismo e il Motoestate,  gli spettatori hanno celebrato le vittorie di Rudy Gaggiolo (Naked), Alessandro Costantino (KTM Duke 200 Trophy) ,Andrea Manici (600 MES),  la doppietta di Luca Pedersoli (1000 Mes e Master),Andrea  Cherubini (600 MDS),Mattia Gollini (600 Master) (MiniOpen), Fabio Signorelli (Race Attack), Francesco Bernoni (Mop)

4moto-eu

Naked: La categoria riservata alle moto nude, che in questa occasione hanno corso insieme alle Roadster e Supertwins e’ stata bella e tirata, ma interrotta  al nono giro a causa di un  acquazzone improvviso. Ha vinto Bartolini, facendo sua la Supertwins. Rudy Gaggiolo ha invece trionfato nella Naked Motoestate nonostante una penalità di venti secondi per partenza anticipata. Alle sue spalle hanno chiuso Costa e Spinazzola. Nella MiniNaked affermazione, la prima in carriera, per Masciocchi che ha preceduto Gruber e Grassini. 

KTM: Gara da cardiopalma per il torneo low cost che offre un’opportunità di carriera ai giovani talenti. Costantino, Arioni, Ruju, Triglia, Villamagna e  Lolli hanno dato vita ad una lotta senza quartiere, con continui scambi di posizione ad ogni curva. Dieci giri  che hanno tenuto il pubblico con il fiato sospeso fino alla fine. Costantino, Arioni e Ruju, finiti poi nell’ordine, hanno staccato di qualche metro gli avversari giocandosi la vittoria fino alla bandiera a scacchi. Ruju ha provato all’ultima curva a sorprendere i compagni di viaggio, ma senza fortuna. La vittoria è così andata a Costantino bravo a guadagnare qualche prezioso centimetro proprio nell’ultima curva e festeggiando così la prima affermazione in carriera. Ad Alex Triglia, debuttante nel Ktm Duke 200 Trophy il quinto posto e la gioia del record della gara in 1’25”939. Quarta piazza per Lolli, altro giovane di belle speranze, mentre Villamagna ha chiuso sesto. 

600 MES: Lotta fino all’ultima staccata tra Andrea Manici e Luigi Brignoli. Il parmense scattato al meglio dalla pole ha preso subito il comando. Ha cercato l’allungo, ma Brignoli non ha ceduto un metro. Una bella battaglia che fino alla fine ha tenuto il pubblico presente sugli spalti con il fiato sospeso. Alla fine l’ha spuntata Manici che ha così bissato il successo di Modena e si è portato al comando della classifica generale. Terza piazza per Emanuele Frosi autore di una buona progressione che gli ha permesso di staccare Emanele Lo Bartolo. Besana, al via nel gruppo dei primi, è stato penalizzato di venti secondi per partenza anticipata è finito nono, Scalbi e Lagiongada hanno completato i primi sei. Assente “giustificato”Renaudo, diventato papà nei giorni scorsi, a cui vanno le felicitazioni di tutto il MOTOESTATE. 

1000 MES- MDS: La classe regina ha regalato scintille con Alessandro Filippini,  Cristian Gipponi, Luca Pedersoli che nei primi giri si sono scambiati le posizioni a suon di staccate. Pedersoli una volta preso il comando è riuscito a distanziare gli avversari e a transitare sul traguardo a braccia alzate. Seconda piazza per Filippini che a sua volta ha staccato Gipponi. Quarto Boccelli dopo un brillante recupero, che gli ha permesso di precedere Cristini, all’esordio stagionale. Nelle Motodiserie fuori subito il leader De Carli, tamponato da un avversario. La gara è stata vinta da Mestriner che ha preceduto di un decimo Tavella. Podio completato da Venzi. 

600 MDS: Assolo di Andrea Cherubini nella Motodiserie, partita con 32 piloti al via. Dopo aver fatto segnare la  pole position, il pilota  Honda ha fatto sua anche la gara, imprimendo fin da subito un ritmo insostenibile per Taggio e Tarenzi che si sono dati battaglia per la seconda posizione, finendo nell’ordine. Quarto Giovanella, primo nella classifica ante 2008, che ha preceduto Anobile. undicesimo Giuffrè, primo della classifica Rookie. 

MOP: Bella bagarre iniziale tra Bernoni, Rossi, Bellan, Gallo e Vinchiaturo. Con il passare dei giri Bernoni è riuscito a portarsi davanti a tutti e prendere un buon margine sul compagno di squadra Rossi e passare il traguardo a braccia alzate facendo sua la prima vittoria in carriera. Seconda piazza per Rossi, bravo a precedere Bellan, terzo al termine di una bella gara. 

RACE ATTACK: La formula della gara in giornata piace , a conferma di ciò i 24 piloti al via della terza prova dalla nascita di questo trofeo. Nella prima manche successo di Saleri, caduto però nella seconda, che ha preceduto Signorelli e Dionisi. In gara 2 vittoria di Signorelli che ha avuto ragione di Dionisi dopo un bel duello. Terzo Pilla, che ha completato il podio di giornata.

Prossimo appuntamento il 21 settembre, sempre a Franciacorta per il quarto round stagionale dei trofei Motoestate.