A FRANCIACORTA DUELLO SUARDI VS BARBIANI

Davide Suardi è il campione in carica della MiniOpen e questo weekend sul tracciato di Franciacorta si giocherà la riconferma del numero 1. Sulla sua strada avrà il pilota di casa Nicolò Barbiani, secondo in graduatoria staccato di 44 punti. Un buon margine dunque quello di Suardi, con ancora 50 punti in palio, ma nulla è scontato nella classe entry level per i ragazzi, con costi contenuti e moto performanti.

In mezzo ai contendenti potrebbero inserirsi rivali come Raineri, sfortunato nelle ultime due gare, e gli altri protagonisti della categoria. Insomma sarà una lotta tutta da vedere perché la MiniOpen correrà due gare la domenica e come sempre riserverà sorprese.

4moto-eu

Per sapere com'è il loro stato prima della sfida, ai due contendenti abbiamo sottoposto qualche domanda.

Come stai preparando la gara cruciale del campionato?

Davide Suardi:” Purtroppo per svariati motivi non sono riuscito a fare delle uscite in moto quindi ho optato per un po' di allenamento fisico”.

Nicolò Barbiani:”Andando in vacanza al mare! Scherzo, al mare ci sono andato ma il posto era in Romagna vicino ad una pista di motard quindi ne ho approfittato per girare divertendomi con gli amici e allo stesso tempo allenandomi.

 

Cosa ti aspetti dalla gara di Franciacorta?

Davide Suardi:”Per l'ultima round  noi della Miniopen avremo due gare quindi molti punti in palio. Anche se in campionato ho un buon margine su Barbiani tutto può succedere. Speriamo di fare due belle gare e chiudere bene il campionato”.

Nicolò Barbiani: “Franciacorta è la pista di casa, dove ho guidato per la prima volta questa moto e dove abbiamo corso la prima gara di campionato. Purtroppo a quella prima gara sono stato costretto ad un ritiro a causa di un problema al cerchione posteriore che mi ha bucato la gomma quindi ho tantissima voglia di correre e di riscattarmi su questa pista; obiettivo sicuramente il podio”.

 

Che strategia userai per l’ultimo round?

Davide Suardi:” Nessuna strategia in particolare si proverà a dare il massimo da sabato per le qualifiche e di fare due buone partenze, che non sono proprio il mio forte, e poi in gara tanto gas!

Nicolo' Barbiani:” La strategia è più o meno sempre la stessa: fare una bella qualifica da prima fila o al massimo in quarta o quinta posizione e dare gas in gara. Vediamo, se ci sarà bagarre la strategia sarà da improvvisare a seconda dai ritmi dei piloti, se invece sarà una gara in solitaria magari si può evitare di spingere al 100% per tutta la gara conservando un po' di energie in più per gara 2”.

 

Fai un bilancio della stagione fino a questo momento.

Davide Suardi:”La stagione è andata alla grande,io e la mia squadra abbiamo lavorato bene per tutti i weekend vincendo quattro gare!! E tengo a precisare che  il supporto tecnico e morale del mio team è stato importantissimo per poter raggiungere questi risultati!!!

Nicolò Barbiani:” Direi che sono contento di come è andata fino ad ora. Unico dispiacere è la rottura del cerchione alla prima gara. È stato uno zero piuttosto pesante: potrei essere a 25 o 30 punti dal primo in campionato invece che a 44. Però mancano ancora due gare e il campionato non è ancora finito. Se dovesse finire così direi che posso essere molto contento del mio secondo posto al primo anno in questa categoria! Ringrazio per questo il team Tecnica Moto e i miei sponsor che mi hanno permesso di essere competitivo e poter correre.”

 

In e out di questo campionato. Tuoi momenti positivi e negativi del 2016. Ti aspettavi la concorrenza che hai trovato oppure ti aspettavi anche altri piloti in lotta?

Davide Suardi:”Alla fine ho combattuto per tutte le gare con Rainieri un ragazzo molto veloce che non molla mai solo la sfortuna per noie tecniche lo hanno escluso dalla lotta per il campionato!! Sicuramente sarebbe stato della partita anche Francesco Bernoni solo che un infortunio l'ha messo fuori gioco troppo presto. E poi c'è Barbiani un pilota molto veloce e costate che sbaglia poco!!”

Nicolò Barbiani:”  Momenti negativi solo il ritiro della prima gara e forse un po' di rammarico quando alla seconda gara mi hanno soffiato il posto in prima fila in griglia all'ultimo minuto delle qualifiche ma sono riuscito a prendermela due gare dopo sempre sulla stessa pista! Momenti positivi direi i tre podi consecutivi e il tanto divertimento ogni volta che entro in pista!

Riguardo la concorrenza mi aspettavo piloti veloci e sinceramente non mi aspettavo di trovarmi così bene su questa moto e di andare subito così forte, c'è ancora gap da colmare dal primo. Suardi è un pilota con tanta esperienza a livelli alti ed è normale che sia così ma pian piano ci stiamo avvicinando”.

 

Cosa ti piace del Motoestate e perché il pubblico dovrebbe venire a Franciacorta?

Davide Suardi:” Il bello del Motoestate è che i piloti sono messi tutti sullo stesso livello e non ci sono piloti di serie A o di serie B,tutte le categorie sono molto combattute e divertenti ed è questo uno dei tanti motivi per il quale la gente dovrebbe venire in pista a vedere le nostre gare”.

Nicolò Barbiani:”Il Motoestate è bello perchè ci sono tante categorie di ogni cilindrata e tipologia di moto. La cosa che più mi ha stupito è il livello veramente alto dei piloti, soprattutto nella categorie maggiori. Il pubblico deve venire domenica perché le gare sono combattutissime e lo spettacolo è assicurato sia in pista sia nel paddock”.