TUTTO IN UNA GARA: IN 4 PER LA CORONA DELLA 1000 MES

Quattro piloti per la corona della 1000 Mes Open che il 25 settembre sull’autodromo di Franciacorta verrà assegnata. Stefano Togni, Massimo Accornero, Massimo Boccelli e Francesco Fratus avranno il doppio round per sparare le loro cartucce e cercare di centrare il bersaglio titolo dei Trofei Wheelup Motoestate.

Per avvicinarci alla sfida abbiamo pensato a un’intervista a quattro per sapere come si sono preparati e come affronteranno l’ultima battaglia della stagione, la più importante, che vede Togni al comando con 83 punti, seguito da Accornero con 69, Boccelli 61 e Fratus a quota 57

Quattro stati d’animo diversi, c’è chi comanda, Togni, e chi insegue, ma tutti desiderosi di dare il massimo con 50 punti in palio e giocare il tutto per tutto.

4moto-eu

L’ultimo round della stagione si avvicina. Come stai preparando la gara cruciale del campionato?

Stefano Togni: “Al momento sono in ferie con la famiglia, ma non ho fatto nulla di speciale”.

Massimo Accornero: “Ho intensificato gli allenamenti con moto da cross e bici da corsa.”

Massimo Boccelli: “Qualche prova sul circuito di Franciacorta per trovare il miglior  assetto in vista della gara”.

Francesco Fratus: “Mi sto preparando molto fisicamente perché avremo doppia gara.Mi alleno in palestra a Chiari alla Fintess & Co facendo il corso di extrem funzional, mentre il fine settimana vado in bici con gli amici nella nostra stupenda Franciacorta”.

Cosa ti aspetti dalla gara di Franciacorta?

Stefano Togni : “Di riuscire a conquistare il campionato e divertirmi”

Massimo Accornero: “Dare il meglio di me stesso su una pista che mi è sempre stata un po’ ostica e che conosco meno delle altre.L’obiettivo è migliorare le mie performance sia sul giro secco che sul passo gara. Il risultato sarà una conseguenza del lavoro svolto, anche se è ovvio che cercherò di vincere il titolo”.

Massimo Boccelli: “L’ultimo round sara’ molto impegnativo: due gare nella stessa giornata sono dure fisicamente ma anche per la concentrazione che deve durare a lungo”.

Francesco Fratus:”Mi aspetto tanto calore come sempre dai miei tifosi. Inoltre ci sarà mia moglie che aspetta un maschietto e sono al settimo cielo. Franciacorta per me é sempre stupenda. Sarà dura la gara, ma noi ci crediamo”.

Che strategia userai per l’ultimo round?

Stefano Togni: “Sicuramente andrò ad amministrare il vantaggio in classifica senza prendere rischi.”

Massimo Accornero:”Nessuna se non quella di mettere a punto il mezzo nel modo migliore, ovviamente con un occhio ai diretti avversari”.

Massimo Boccelli: “Non avrò particolari strategie, la classifica mi impone di fare due gare al meglio delle mie possibilità e della mia Ducati Panigale”.

Francesco Fratus:”Nessuna strategia. Solo tanto divertimento con la mia squadra e spero nella motonuova perché passiamo alla BMW 2016 per non inciampare nei problemi tecnici che mi ha dato la mia vecchia BMW”.

In e out di questo campionato.

Stefano Togni: “Negative le gare di Varano, soprattutto la prima dove sono partito ultimo. Positivo il resto del campionato”.

Massimo Accornero:”Se guardo al contesto lavorativo che quest’anno mi ha preso molto tempo e soprattutto spesse volte la serenità necessaria per andare in moto, direi che  il bilancio è abbastanza positivo. Buoni i due round di Varano, in particolare l’ultimo,un po’ meno Franciacorta e Modena   dove non sono riuscito a trovare una messa a punto ideale che mi permettesse di girare più forte, oltretutto su una pista dove avevo già vinto”.

Massimo Boccelli:” Fino a questo momento, la mia stagione e’ sicuramente positiva. Il feeling con la mia Ducati e’ in crescita e i tempi sul giro continuano a migliorare.   Il campionato, e’ stato ottimo, per me, fino al terzo round (Modena) secondo in classifica. Poi, a Varano sono incappato in una scivolata e ho perso molti punti”.

Francesco Fratus:”La stagione é stata molto bella e piena di colpi di scena. Purtroppo a inizio stagione il mio compagno di squadra si é fatto molto male, ma il suo prezioso supporto e sostegno insieme al resto del team mi hanno aiutato a migliorare e siamo diventati più competitivi anche nelle gare fuori casa. Peccato per Modena che dopo otto giri la gomma anteriore ha calato la prestazione in modo vertiginoso”.

Ti aspettavi la concorrenza che hai trovato oppure ti aspettavi anche altri piloti in lotta? E cosa fa la differenza?

Stefano Togni:”Si mi aspettavo questa concorrenza e per questo è necessario essere veloci e costanti”.

Massimo Accornero:” Non mi aspettavo una concorrenza così agguerrita, trovo che il livello dei primi 5 piloti, Wild card a parte, si sia alzato moltissimo”.

Massimo Boccelli:” Mi aspettavo un livello alto e come anche gli altri anni, e’ la costanza dei risultati a far la differenza”.

Francesco Fratus:” la concorrenza é sempre molto alta e stimolante perché.Ogni gara le prestazioni dei piloti migliorano e i nuovi iscritti diventano sempre più competitivi e leali”.

Cosa ti piace del Motoestate e perché il pubblico dovrebbe venire a Franciacorta?

Stefano Togni: Il bello è la formula in 2 gg e nn sei obbligato a perdere molte giornate di lavoro”.

Massimo Accornero:”Il MES è un buon compromesso per competere ad un ottimo livello con costi contenuti. Perché venire a Franciacorta? Perché il pubblico assisterà, credo, ad una gara con il coltello tra i denti, tra piloti che spendono soldi  per correre ma girano il gas come quelli che li prendono, per la grande passione che hanno”.

Massimo Boccelli:” Il Moto Estate e’ proprio un bel trofeo, molto competitivo, entusiasmante, anche abbastanza economico. Spero di vedere molto pubblico sulle tribune, son sicuro che vedranno delle belle lotte,e per i Ducatisti una super Panigale ,arancio,in cerca del podio”.

Francesco Fratus: Grazie a tutto lo staff del Motoestate perché anche quest’anno hanno organizzato un trofeo ricco di divertimento e passione che in tanti altri trofei non ho vissuto. Il pubblico a Franciacorta vivirà un grande weekend di passione, per questo dovrebbe venire”.