BATTINI NEL ROUND 5 DEI TROFEI WHEELUP MES IN SELLA ALLA MV

A Cervesina Cristian Battini ha brindato al numero 1 della Mini Naked. Con una gara d’anticipo il pilota del team Gimotorsport ha messo in archivio la pratica ottenendo il quinto successo di categoria su cinque appuntamenti disputati. E per festeggiare l’impresa, l’ultima gara di Franciacorta del prossimo 19- 20 settembre la correrà in sella alla MV Brutale 1000 con l’obiettivo di avvicinarsi ai primi della categoria e prendere così le misure alla moto che utilizzerà il prossimo anno.

“Una bella stagione. – racconta Cristian- Mi sono divertito e sono riuscito a vincere la Mini Naked su ogni pista e poi il titolo è stato una conseguenza. Inoltre con la Gladius ho sempre finito nei primi otto assoluti in tutte le gare. Direi che meglio di così non potevo fare”.

E adesso la sfida con la Brutale.

4moto-eu

“Ho comprato la MV qualche mese fa e l’ho usata una volta a Varano per vedere com’era. Non è una moto facile e dunque devo abituarmi. È totalmente diversa dalla Gladius, devo prenderci la mano. Con il mio team andremo a girare a Franciacorta nei prossimi giorni e sarà il primo vero test. Correrò con la moto originale in quanto mancano ancora dei pezzi, ma va bene così, perché la gara sarà un test in vista del prossimo anno. Di sicuro il team Gimotor mi metterà in condizione di guidare al meglio con un po’ di interventi su di una moto che già conoscono”.

Durante la stagione sei sempre stato nella top ten e a volte a ridosso dei primi sei. Quindi lecito aspettarsi che punterai a migliorare la posizione.

“Vediamo di divertirci – sogghigna- e perché no, puntare ai primi cinque. Non sarà facile perché vanno tutti forte però ce la metterò tutta per fare una bella gara e ringraziare così All time service che mi ha aiutato ad affrontare questa avventura”.

Sei rimasto fuori dalle corse qualche anno, sei ritornato lo scorso anno per l’ultima prova della stagione e quest’anno hai corso tutto il trofeo.

“E continuerò anche il prossimo anno. Al Motoestate ho ritrovato la passione, la sfida, la correttezza tra i piloti e una bella formula di gara organizzata bene. È un bell’ambiente sano dove ci si diverte e si va tutti d’accordo. Lo scorso anno grazie al team Gimotor avevo fatto un paio di test e poi avevo corso con la Gladius l’ultima gara di Varano ed ero salito sul podio della Mini Naked. Mi ero divertito e mi sono tornate le emozioni di quando correvo. Quindi mi sono presentato quest’anno con lo stesso team e moto ed è stato bello e ho anche vinto. Il prossimo anno sarò ancora nei trofei Wheelup Motoestate sempre nella Naked”.