IL CALDO CONDIZIONA LE PROVE DEI TROFEI WHEELUP MES

Il gran caldo ha fatto da cornice alle prime prove dei Trofei Wheelup Motoestate sul circuito Riccardo Paletti di Varano dè Melegari (PR).  I piloti si sono confrontati in un clima afoso che non ha certo aiutato nella ricerca della massima prestazione. Ciononostante il cronometro ha in linea di massima confermato i risultati delle prime gare di Franciacorta così come l’affluenza dei piloti nelle varie categorie denota la bontà delle formule agonistiche proposte dagli organizzatori, dove oltre alle consolidate categorie Motoestate, Moto Di Serie e Miniopen riscuote grande successo la Race Attack dove i partecipanti possono fare prove e due gare in un solo giorno. A corredo delle gare le attività di avviamento al motociclismo e sensibilizzazione alla sicurezza stradale per i giovani gestita dalla FMI e la sempre importante presenza della Clinica Mobile per l’eventuale assistenza ai piloti.

Nella Miniopen è Davide Suardi ad ottenere il best lap con il tempo di 1’15.956 seguito a breve distanza dal vincitore della prima gara Mauro Goffi (+0.177) e dal pole man di Franciacorta Luca Giovannetti con un distacco più consistente (+1.181).

4moto-eu

Nella categoria Naked è Nicola Ruggiero ad ottenere il miglior crono di 1’12.337 seguito dal plurivincitore Rudy Gaggiolo (+0.421). Maggiormente distanziato Riccardo Bendinelli (+2.673) mentre il vincitore della prima gara Marco Toini non risultava tra i partenti nella qualifica.

Nella categoria regina dei Trofei Wheelup, la 600 Motoestate, è Lorenzo Renaudo il più veloce con il tempo di  1’09.187 mentre Emanuele Lo Bartolo (+0.324) ed Emanuele Frosi  (+0.635) lo seguono rispettivamente secondo e terzo.

La sempre affollata categoria 600 Moto Di Serie vede la pole position provvisoria del giovane talento Paolo Lolli  in 1’ 11.531 seguito a breve distanza da Manuel Perseghin (+0.119) e dal campione in carica Luca Tarenzi (+0.222).

Passando infine alle maxi cilindrate la 1000 Motoestate è guidata da Giampiero Galante col tempo di 1’09.624 mentre si attestano in seconda posizione Stefano Giudici (+0.244) e terzo l’inossidabile Massimo Bocelli (+0.336), nella 1000 Moto Di Serie il più veloce è Matteo Mestriner grazie al tempo di 1’12.546 seguito a pochi millesimi da Massimo De Carli (+0.002) e con Alessandro Eberle terzo (+2.296).