BETTINA PFISTER HA SCELTO LA MINIOPEN PER IL DEBUTTO

Bettina Pfister, 28 anni,  è pronta alla sua prima gara. La promettente pilota svizzera sarà al via del secondo round della Miniopen che si correrà tra una decina di giorni sulla pista di Varano. Sarà in sella ad una kit 3 del team gestito da Andrtea Zappa, che quest’ anno ha deciso di schierare una formazione a predominanza rosa. La svizzera si aggiunge così a Marta Leoni, già al via del primo round ed a Elena Barolo, che come la collega rossocrociata farà il suo debutto stagionale a Varano. 

Un debutto che per Bettina sarà assoluto: "Da questa mia prima gara mi aspetto sopratutto di divertirmi – spiega-  anche se non nascondo che  punto a mettermi alle spalle qualche maschietto…" 

4moto-eu

Bettina ha le idee chiare. E’ cresciuta a pane e moto: "Mio padre organizzava raid nelle zone desertiche africane, così a 16 anni in sella ad un quad ho affrontato la mia prima vera trasferta sulla sabbia. Poi da lì è stata un’ escalation, prima il 50 da cross, poi anni in cui mi sono divertita con diverse moto in fuoristrada. Poi quatto anni fa ho deciso di acquistare prima un R6, poi un R1. Due moto con le quali ho mosso i miei primi passi in pista. Sono passata attraverso alcuni corsi e come tutti, mi sono messa alla prova in alcune giornate in Spagna ed in Italia. Durante queste uscite ho capito che potevo provare a correre".

Proprio in una di queste giornate Bettina Pfister conosce Francesco Bernoni, suo attuale compagno di squadra nel team Tecnica Moto: "Francesco mi ha parlato molto bene delle kit3, di quanto queste moto fossero propedeutiche per iniziare a correre. Mi ha incuriosito e devo dire che aveva ragione. Ho avuto modo di provarle solamente alle selezioni per le borse di studio, ma devo dire che le ho trovate  sincere e non troppo impegnative a livello fisico. La ciclistica è facile e ti trasmette sin dalle prime curve sicurezza. Insomma un’ ottima situazione per il mio debutto in gara".

In casa Tecnica Moto sarà quindi una sfida nella sfida, con Bettina Elena e Marta a contendersi lo scettro di reginetta della Miniopen: "Penso che nella prima gara sarebbe arrogante pensare di poter sopravanzare due pilote più esperte di me, ma ho davanti una stagione nella quale mi aspetto di crescere molto".

Bettina porta così a 5 il numero di ragazze impegnate nei trofei Wheelup Motoestate, che oltre alle compagne di squadra vede al via il team Pink Lauretana con Ilaria Aroldi e Giannina D’Amelia impegnate nella Race Attack.