LA CLINICA MOBILE AI TROFEI WHEELUP MOTOESTATE

La Clinica Mobile arriva ai Trofei Wheelup Motoestate e lo fa con il suo staff specializzato: tre medici rianimatori che seguiranno l’attività in pista nelle giornate di sabato e domenica. Un accordo importante, i piloti al via potranno contare sull’esperienza dei medici capeggiati dal Dottor Michele Zasa, responsabile della Clinica Mobile nel campionato del mondo MotoGp.

Non solo i medici, ma nel paddock dei trofei Wheelup MES sarà presente anche la struttura che normalmente si vede in MOTOGP, ovvero il bilico – ambulatorio, dove i piloti potranno effettuare sedute di fisioterapia come accade agli assi del Motomondiale. Il servizio di massaggi e fisioterapia sarà un servizio opzionale, chi lo desidera potrà usufruire della competenza dello staff della Clinica Mobile per cercare di guarire da eventuali infortuni o semplicemente per una terapia defaticante in vista della gara.

Il personale della clinica mobile sarà a disposizione anche per svolgere attività di sensibilizzazione verso la corretta preparazione e mantenimento fisico per l’attività motociclistica, attraverso 2 briefing che verranno svolti durante le giornate di sabato e domenica e che saranno aperti anche al pubblico

Michele Zasa – Clinica Mobile- :”Da appassionato di moto sono molto contento di poter mettere la nostra struttura e la nostra professionalità al servizio dei trofei Wheelup Motoestate, un campionato con una storia prestigiosa. Finalmente piloti ed appassionati, che da sempre ci seguono e sostengono, potranno vederla operativa, anche se ci auguriamo di vederli passare a trovarci solo per un massaggio defaticante dopo un’intensa sessione in pista".

4moto-eu

Filippo Delmonte – Sprinthouse S.r.l:” Siamo molto soddisfatti dell’accordo con la Clinica Mobile che garantirà maggior sicurezza ai piloti in pista e la possibilità di offrire ai piloti stessi un servizio di qualità  che nessun altro campionato oggi è in grado di offrire. Lo staff della Clinica è da anni riconosciuto in tutto il mondo per la sua professionalità, è per noi motivo di grande vanto essere riusciti a coinvolgere nel nostro progetto una struttura di questo livello, la cui presenza certifica il grado di crescita della rassegna e di attenzione ai partecipanti dell’ organizzazione”.